info@rislab.it - PARTNERSHIP: CNS | VIDES | FEDERICO II

Sicurezza comunale: quanto conta il monitoraggio?

Sicurezza comunale: quanto conta il monitoraggio?

L’ambiente in cui viviamo cambia ogni giorno e anche i bisogni delle città di sicurezza si stanno diversificando. CNS vuole contribuire alla costruzione di città sicure e vivibili, fornendo soluzioni utili non solo a rilevare pericoli o minacce in tempo reale, ma anche supportando l’adozione di strumenti per processi decisionali più rapidi. Vediamo quindi insieme l’importanza di rimanere aggiornati nel campo della sicurezza comunale.

Sicurezza comunale: com’è cambiato lo scenario

Negli ultimi anni, l’ambiente in cui viviamo è mutato in risposta a diversi fattori. Incidenti terroristici in tutto il mondo, aumento del flusso di persone su scala globale e pandemie senza precedenti sono solo alcuni dei fattori citabili. Questo mutamento ha richiesto da parte degli esperti di sicurezza una diversificazione nel settore, per venire incontro ai bisogni della società. L’offerta si è quindi diversificata e ampliata; la ricerca ha inoltre mosso i passi nel migliorare le tecnologie proposte.

I comuni devono garantire la sicurezza dei cittadini e spesso si affidano a tecnologie di sicurezza avanzate per migliorare i loro sforzi.

Le nuove tecnologie

I rilevatori del suono per crimini come aggressioni, spari e vandalismo sono stati implementati in diverse città in tutto il mondo. Poiché il rilevamento del suono funziona indipendentemente dalle condizioni di illuminazione, è possibile applicare rilevatori dove le telecamere non sono installate. Per questo motivo, i rilevatori di suoni espandono in modo significativo la copertura delle forze dell’ordine e la consapevolezza della situazione.

Nelle aree urbane, strutture su larga scala come aeroporti e stazioni ferroviarie e infrastrutture sociali alla base della nostra vita quotidiana, il metodo di monitoraggio tipico consiste nell’installare telecamere e sensori di sicurezza nelle posizioni definite. Corredate alle telecamere ci sono centrali di sicurezza attive 24h su 24 a monitorare i dati.

Per fornire servizi stabili e avere città più sicure è importante eseguire un monitoraggio multiforme di un’intera area tramite un’interfaccia condivisa che collega vari sensori. L’analisi in tempo reale di queste immagini delle telecamere di sicurezza e delle informazioni sui sensori consente di identificare correttamente gli incidenti che si verificano e di rilevare in anticipo i pericoli.

Sicurezza comunale e analisi

Per rilevare anomalie e agire tempestivamente è importante analizzare i dati in tempo reale e valutare accuratamente la situazione in continua evoluzione. Ad esempio, l’analisi video consente il rilevamento di persone sospette che tentano di entrare in una struttura critica e consente anche l’identificazione dei visitatori che richiedono assistenza.

Per garantire sicurezza e protezione da varie minacce, è anche importante determinare come prendere rapidamente decisioni accurate e agire in risposta alle situazioni identificate. Per fare ciò, è importante non solo che le diverse organizzazioni e aziende condividano le informazioni, ma anche che ogni struttura condivida e coordini le sue azioni con la città e il resto delle strutture correlate.

Condividere le informazioni efficacemente

In vaste aree (residenziali, istituzionali o industriali), costituite da molte strutture la situazione attuale è tale che la comunicazione tra le strutture è limitata anche se ciascuna struttura dispone della propria rete di comunicazione. Inoltre, le operazioni sono spesso condotte mantenendo i mezzi di comunicazione (telefoni interni, ricetrasmettitori, ecc.) limitati alla struttura stessa. La sicurezza e la gestione delle strutture senza comunicazione o condivisione di informazioni fa parte del passato.

È necessario, per questi motivi, implementare l’utilizzo di centrali di sicurezza che monitorino intere aree cittadine. In tal modo è più facile prevenire situazioni di rischio e coordinare l’effettiva reazione delle forze dell’ordine.

Case Study: Il Comune di Camposano e l’intervento di CNS

CNS ha realizzato, per il Comune di Camposano (NA) un impianto di videosorveglianza e lettura targhe, su tutto il territorio comunale.

Il sistema ha visto la realizzazione di 23 punti di ripresa dislocati sul territorio comunale, in particolare in corrispondenza delle strade di accesso, con telecamere sia di contesto che per la lettura targhe, e nei punti sensibili all’interno del Comune. Le postazioni di ripresa sono state connesse ad una rete di connettività radio. Le telecamere adottate, dotate di analisi delle riprese video, consentono l’ottimizzazione della banda trasmissiva in modo da avere sempre immagini alla massima risoluzione.

Il sistema fa capo ad una moderna centrale di ripresa allocata presso il Comando della Polizia Locale. Il sistema è dotato di funzioni avanzate di ricerca e di elaborazione di contesti in modo da agevolare le attività di indagini basate su analisi video. La centrale è dotata di funzionalità in grado di estrarre situazioni di allarme in caso di rilevamento di contesti definiti a rischio sulle aree oggetto di osservazione.