info@rislab.it - PARTNERSHIP: CNS | VIDES | FEDERICO II

Malware da console: quando i DJ sono in pericolo

Malware da console: quando i DJ sono in pericolo

I ricercatori di Kaspersky hanno scoperto che diversi file dannosi erano nascosti all’interno di tracce che sembravano provenire da alcuni dei DJ più famosi al mondo! Incredibile vero? Proprio con l’estate alle porte, e le hit più calde del momento che girano all’impazzata, la questione sembra essere davvero un problema! Vediamo insieme come ascoltare i nostri tormentoni preferiti senza alcun rischio!

Musica infetta!

La pandemia di coronavirus ha influenzato in modo significativo l’industria della musica elettronica. Poiché importanti eventi musicali come Coachella, Ultra, SXSW, Glastonbury e Time Warp sono stati annullati o rinviati, alcuni artisti famosi si stanno spostando online su servizi di streaming come Facebook Live, YouTube e persino Twitch. Il festival di musica Ultra, programmato per il 23 marzo, è migrato online, annunciando un fine settimana di trasmissioni di musica dal vivo.

Tuttavia, gli utenti dovrebbero essere cauti se hanno intenzione di scaricare una delle tracce che ascoltano. I ricercatori di Kaspersky hanno scoperto migliaia di file dannosi nascosti all’interno di tracce musicali che potrebbero provenire da superstar globali come David Guetta e Calvin Harris.

L’analisi dell’elenco dei 100 migliori DJ di DJ Mag, condotta dai ricercatori di Kaspersky, ha rivelato che David Guetta, Alan Walker, DJ Snake, Calvin Harris e Martin Garrix sono i nomi più comunemente usati dai criminali informatici per diffondere file dannosi capitalizzando sui fan della musica elettronica.

I Malware “POP”

I file trovati contenevano una serie di rischi, tra cui adware e Trojan dannosi, utilizzati per distruggere, bloccare, modificare o copiare dati o per minare le prestazioni di computer o reti.

La maggior parte delle persone sta scoprendo proprio ora i servizi di streaming musicale, e talvolta anche tramite mezzi illegali. Sono proprio questi streaming “falsi” a rappresentare un grosso fattore di rischio.

I criminali stanno usando nomi come Ariana Grande, Billie Eilish, Taylor Swift e Post Malone per nascondere malware. Incredibile, vero? È proprio il caso di dire che non esistono malware più pop di così!

L’analisi di Kaspersky

La recente analisi di Kaspersky ha rilevato 30.982 file dannosi denominati con artisti nominati ai Grammy 2020! Il download di file con malware è possibile se non si fa attenzione a ciò che si scarica. Ad esempio, i file musicali in genere utilizzano l’estensione di file “MP3”, “AAC” o “FLAC”, mentre i video “AVI”, MKV “e” MP4 “. Tuttavia, i malware saranno file “EXE”, “BAT” o “LNK”, estensioni pronte per eseguire un programma.

Come proteggersi?

La soluzione più semplice ed etica è quella di non utilizzare il Web per trovare musica da scaricare gratuitamente, in quanto i negozi di musica e i servizi di streaming musicale sono sicuri. Servizi come iTunes, Soundcloud, HDTracks e Bandcamp sono legittimi; con questi puoi ascoltare musica gratis o a pagamento, mentre le numerose selezioni di servizi di streaming di Spotify, Apple Music, Tidal, YouTube e Google forniscono musica senza rischio di malware.

I criminali informatici sanno cosa è popolare e si sforzano per capitalizzarlo.

Quindi quest’anno, per ascoltare tutte le hit estive durante un aperitivo sulla spiaggia vi consigliamo di rivolgervi a servizi ufficiali!