info@rislab.it - PARTNERSHIP: CNS | VIDES | FEDERICO II

Cyber Security: 10 consigli per superare illesi il Black Friday

Cyber Security: 10 consigli per superare illesi il Black Friday

Novembre è quel mese dell’anno in cui le liste dei desideri sugli e-commerce sfiorano il kilometro, in cui passiamo le giornate a monitorare l’oscillazione di prezzo dei più disparati beni, anche quelli inutili, aspettando il fatidico Black Friday con i suoi sconti imperdibili. Abbiamo una verità da rivelare: dietro ogni Black Friday che si rispetti si nascondono delle cyber minacce.

Per difendervi, abbiamo preparato 10 consigli di cyber security da seguire durante il Black Friday.

1.  Assicurarsi che i dispositivi siano aggiornati

Questa è la regola numero 1 della cyber security e vale sempre, non solo durante il Black Friday. Quindi, prima di andare online bisogna aggiornare il dispositivo che vogliamo utilizzare. Un sistema obsoleto è un sistema facile da attaccare. Eseguire tutti gli aggiornamenti, renderà più complesso l’accesso ai vostri dispositivi da parte di malintenzionati.

2. Usare password complesse

Non c’è nulla di meglio di una password impronunciabile per proteggersi dagli hacker. “123456”, password, qwerty, il nome della città in cui sei nato, la tua data di nascita o peggio il nome del primo amore mai dimenticato, non ti salveranno da nessuna cyber minaccia. E se sei tra quelli che utilizzano la stessa password per diversi siti, tre parole: SHAME ON YOU!
Per quanto possa essere allettante l’idea di dover memorizzare una e una sola password per tutto, non bisogna cedere, specie quando di mezzo ci sono i propri dati e quelli della propria carta di credito. E se non ti abbiamo ancora convinto, ricorda che utilizzando sempre la stessa password, in caso di phishing avrai letteralmente fornito al cyber criminale gli accessi a tutti i tuoi dati. Ti suggeriamo di utilizzare una password lunga circa 15 caratteri alfanumerici, lettere maiuscole e minuscole e simboli.

3. Utilizzare solo siti protetti

Prima di inserire qualsivoglia informazione in un sito web durante il Black Friday, dovresti sempre controllare che il sito sia sicuro e protetto. Per prima cosa, verifica che l’URL inizi con “https” o “shttp”. La “S” indica che l’indirizzo web è stato crittografato e protetto con un certificato SSL. Senza HTTPS, tutti i dati trasmessi sul sito non sono sicuri e potrebbero essere intercettati dai cyber criminali.

4. Usa una carta di credito per fare comprare online

La carta di credito, la migliore amica di una/o shopaholic che si rispetti, è anche la sua compagna più affidabile, perché offre una protezione aggiuntiva rispetto ad altre forme di pagamento. Se viene effettuato un acquisto fraudolento con la tua carta di credito, è molto probabile che la tua banca ti rimborsi immediatamente. Se un cyber criminale dovesse riuscire a impossessarsi dei dati di una carta di debito potrebbe addirittura cancellare il tuo account personale e rendere difficile ogni richiesta il rimborso.

5. Attenzione alle e-mail di phishing

Veniamo ad uno dei grandi classici del cyber crime, banale, scontato eppure sempre attuale: il phishing. Un metodo facile facile per imbrogliare destinatario distratti o non è adeguatamente preparati a riconoscere fonti malevole. Con le e-mail di phishing si tentano di rubare dati, estorcere denaro e provare a perpetrare truffe di ogni genere. Gli esperti osservano che durante il periodo del Black Friday questi attacchi si moltiplicano. Quindi attenzione a mail dal dubbio mittente, dagli oggetti troppo invitanti, ricchi di emoji e sconti impossibili.

6. Evita le offerte troppo belle per essere vere

I criminali informatici sanno che durante il Black Friday le nostre cyber difese si abbassano, intenti come siamo a spulciare il Web a caccia di offerte. Proprio per questo puntano sulle offerte false a prima vista imperdibili. Quindi, occhi bene aperti e diffidare di e-mail, pop-up o post sui social media che promettono prezzi stracciati. Fare clic sul collegamento potrebbe portarti dritto dritto nella tana del lupo e insinuare un malware nel tuo dispositivo. Per ciò prima di effettuare un acquisto su di un nuovo sito web è il caso di fare tutte le ricerche del caso.

7. Utilizza solo connessioni sicure

Anche questo è un consiglio sempre valido: attenzione alle reti free Wi-Fi. Le connessioni pubbliche possono celare insidie minacciose, in parole povere rischiate di mettere i vostri dati personali e la vostra carta di credito in mano a qualche hacker. Naturalmente in momenti clou come il Black Friday, si moltiplicano le offerte ma anche le minacce ed è facile che le reti Wi-Fi non protette possano essere utilizzate per diffondere malware consentendo ai criminali l’accesso illimitato ai dispositivi.

8. Attenzione alle truffe sui social media

I social media sono diventati una delle principali fonti per reperire informazioni. Qui tracciamo like e commenti, incrociamo dati neanche fossimo i servizi segreti, per scoprire l’ultimo gossip di quell’amico del cugino del tuo parente alla lontana. Ma attraverso i social entriamo anche in contatto con le nostre aziende preferite, che spesso ci propongono offerte. Bene, alcune di queste offerte non provengono esattamente da dove ci aspettiamo. Le truffe sui social media sono all’ordine del giorno nel periodo del Black Friday. In genere la dinamica è questa: i truffatori chiedono agli utenti, in cambio di un codice sconto o un omaggio da riscattare su un sito fraudolento, un like o una condivisione, grazie a cui raggiungeranno un pubblico sempre più ampio.

9. Attenzione ai siti fasulli

Nella spasmodica ricerca di sconti sul web capita di imbattersi in siti del tutto uguali a quelli che conosciamo eppure falsi e riconducibili a malintenzionati. Per prima cosa se qualche dettaglio nelle pagine web insinua in noi qualche sospetto, bisogna controllare subito l’URL e verificare, oltre alla presenza del certificato di sicurezza, che l’estensione sia quella abituale. Spesso gli hacker acquistano domini famosi con un’estensione differente: un indirizzo web che termina in.com può essere cambiato in un .org.

10. Tenere sempre sotto controllo il conto bancario

Durante il black Friday il conto bancario va monitorato costantemente, non solo per verificare la gravità della sindrome da acquisto compulsivo, ma anche per controllare che non ci si siano movimenti non autorizzati.
Qualora dovessimo riscontrare movimenti sospetti bisogna subito correre ai ripari, contattando l’ente che ha erogato la carta che abbiamo utilizzato e modificando le credenziali di tutti gli account che utilizziamo per fare shopping online.