info@rislab.it - PARTNERSHIP: CNS | VIDES | FEDERICO II

Monitoring and Control Architecture

RisLab si occupa di realizzare sistemi di monitoraggio e controllo sicuri e affidabili.
I moderni sistemi di monitoring si sovrappongono all’IoT, per cui tutti i componenti sono collegati in rete: sensori, attuatori, telecamere, mobile device. Non possono quindi essere trascurati gli aspetti di cyber security. Allo stesso tempo, se usati per il monitoraggio di sistemi critici (infrastrutture di trasporto, per l’energia, ospedali, scuole, banche, ecc.), devono essere affidabili: l’interruzione del servizio potrebbe mettere a repentaglio persone e beni.
RisLab ha realizzato una innovativa architettura di monitoraggio e controllo costituita da 3 livelli: Sensing layer, Level 1 Monitoring, Level 2 Monitoring.
Tale architettura 3 layer, insieme ad algoritmi efficienti e hardware affidabile, consente di risolvere problematiche tipiche dei sistemi di monitoraggio, mostrandosi adatta alle più svariate esigenze.

Cyber Security:

Tutti gli elementi dell’architettura tengono conto di alcuni prerequisiti da considerare già nella fase di progettazione. La comunicazione tra di essi è protetta ponendo grande attenzione alle fasi di autenticazione e alla riservatezza.

Performance:

Un’architettura così strutturata garantisce ed integra più funzionalità: data e video analytics, rilevamento di attacchi ed anomalie.

Dependability:

Affidabilità significa ridurre le possibilità di fallimento. Questo vale per ciascuna componente e per ciascun canale di comunicazione.

Scalability and overload:

grazie all’approccio divide et impera fornito dal paradigma cloud e ad algoritmi di analisi veloci, il sistema può elaborare maggiori quantità di dati.

I livelli di monitoraggio

Sensing Layer IoT Components

Alla base dell’architettura di monitoring e control ci sono diversi elementi: sensori e telecamere, ma anche dispositivi intelligenti e connessi alla rete.

Un elemento fondamentale del sistema di controllo di RisLab è costituito dalle persone. Chiunque è costantemente connesso alla rete tramite dispositivi mobili, attraverso i quali è possibile sempre e dovunque segnalare emergenze di diversa natura e inviare informazioni di rilievo.

Level 1 – Monitoring

Il dispositivo di raccolta e invio dati, concentratore o, nel linguaggio IoT e delle reti di sensori, base station, è un nuovo dispositivo che fornisce funzionalità di raccolta e parsing di dati prima dell’invio sia su linea analogica sia digitale, ingressi e uscite audio e video, comunicazione su porta seriale, per retrocompatibilità con quelli comunemente diffusi sul mercato, comunicazione TCP/IP sia su ethernet sia via 4G, antenna wireless per estensione con sensori senza filo.

Le componenti del primo livello di monitoraggio si occupano di controllare una specifica area e sono in grado di analizzare i dati in near-real time. 

L’architettura proposta da rislab introduce un innovativo modulo ingresso/uscita per la raccolta dei dati dal campo e la trasmissione al sistema di elaborazione remoto. Tale sistema è in esecuzione su macchine virtuali. In tal modo, si ha maggiore capacità di elaborazione a costi contenuti e una affidabilità maggiore. Le prestazioni possono essere incrementate semplicemente aumentando le caratteristiche dell’hardware virtuale di una VM, molto meno costoso dell’hardware fisico. Ciò permette di effettuare attività spinte di data analytics e video analytics non eseguibili su dispositivi dalle prestazioni limitate. 

Il dispositivo di raccolta e invio dati, concentratore o, nel linguaggio IoT e delle reti di sensori, base station, è un nuovo dispositivo che fornisce funzionalità di raccolta e parsingdi dati prima dell’invio sia su linea analogica sia digitale, ingressi e uscite audio e video, comunicazione su porta seriale, per retrocompatibilità con quelli comunemente diffusi sul mercato, comunicazione TCP/IP sia su ethernet sia via 4G, antenna wireless per estensione con sensori senza filo. 

Level 2 – Monitoring

Tutte le aree della struttura da proteggere sono supervisionate e controllate da un unico sistema di gestione delle informazioni di sicurezza di livello 2 (L2SIM – level 2 security information management) che analizza dati da più siti ed esegue analisi di maggior dettaglio, ma ha vincoli temporali meno stringenti; un L2SIM è comunemente in esecuzione presso una Centrale Operativa (CO, oppure Operation Center– OC).